http://ilgioiellodeltombolo.it/wp-content/uploads/2017/01/leggende-del-lago-di-scanno.jpg

Le Leggende del lago di Scanno: “Le magie di Madama Angiolina e del mago Baialardo”

by Admin Leave a Comment

Le leggende han da sempre affascinato la mente umana, poiché stuzzicano la fantasia, permettendo a chiunque il lusso di viaggiare nel tempo e di sognare ad occhi aperti. Sulla nascita del lago di Scanno circolano diverse leggende; si tratterà dapprima delle figure di Madama Angiolina e del mago Baialardo, protagonisti di due versioni, entrambe molto interessanti.

La prima narra dello scontro tra i due maghi e presenta Madama Angiolina già madrina del lago di Scanno; la seconda, invece, Angelina è presentata addirittura come una fata, la quale farà nascere il lago dal suo dolore.
Pietro Barliario, astrologo e negromante salernitano del XII secolo, la cui esistenza è accertata storicamente, è conosciuto al popolo abruzzese col nome Baialardo e come un potentissimo mago.

La magia sua si fondava sull’utilizzo di un libro consacrato al Diavolo. Nonostante fosse astuto e potente, Baialardo era noto per cadere sempre negli inganni orditi dalle donne. Infatti, Madama Angiolina, “La Dama di Scanno”, dopo averlo attratto a se con la sua magia, lo costrinse a rimanere sospeso tra il cielo e la terra. A riporlo definitivamente sulla terra fu il Diavolo stesso, chiamato in aiuto da Baialardo stesso, una volta recuperato il suo libro.

Ma chi era Madama Angiolina?

Angiolina era la potentissima dama che viveva nel lago di Scanno; abitava in una rocca inaccessibile posta al centro del lago e si dedicava all’arte della magia per combattere Carlo Magno e i maghi a lei rivali. La sua figura, forse, è personificazione di un essere delle acque, che con il tempo ha assunto i connotati di una maga incantatrice, soprattutto tramite la diffusione di poemi cavallereschi tra i pastori scannesi, come “L’Antifor di Berosia”, un poema in ottave del 1400.

La seconda versione della leggenda

Madama Angiolina, eroina dei luoghi dove oggi sorge Scanno, era diventata oggetto dei desideri del malvagio Baialardo. Costui innamoratasene ordinò che fosse rapita. La donna, in grave pericolo, fece si che sotto i piedi dei suoi rapitori nascesse un lago, così che fossero inghiottiti dalle acque. Ma Baialardo, conquistato comunque il regno della fata, per farle del male fece piovere mille bocche infuocate. Fortunatamente Angiolina si riparò sotto un grande ombrello forgiato con la maestria della sua magia.

Secondo altre fonti, Madama Angiolina cadde morta a causa dell’ardente pioggia e, nel luogo dove morì, sorse il famoso lago di Scanno.

Dove finisca la realtà ed inizi la leggenda non ci è dato saperlo, ma per conoscere le altre storie che han come soggetto Scanno ed il suo lago, non avete che venire nel bel borgo a farvi ammaliare.

AdminLe Leggende del lago di Scanno: “Le magie di Madama Angiolina e del mago Baialardo”

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.